Il mondo dove mi hanno messa è colorato di attimi e sangue
Azzurro dei miei occhi difesi, oblò specchiato di voli contrari
Per continuare a non capire ciò che non va capito
Madre bambina amo le tue mani nei gesti che già vivono
E volano in Dio
Amo nelle tue labbra le pieghe della vecchiaia
Che già mi rassicura